COME LAVORO

Il mio approccio clinico è un approccio integrato che prende spunto da diversi ambiti (psicologia generale, perinatale, della coppia, neuroscienze cognitive e affettive, ecc.) e da diversi orientamenti (analisi transazionale, psicanalisi, psicosomatica, Gestalt, bioenergetica) con l’obiettivo di migliorare il benessere psicofisico strutturando un percorso specifico e personalizzato per la singola persona. Al centro del mio approccio c’è la relazione che si instaura con la persona che ho di fronte, una relazione che si costruisce insieme e che vuole essere informale, autentica e trasparente da ambo le parti grazie alla quale si può andare maggiormente in profondità sulle problematiche e i disagi vissuti dalla persona e trovare uno spazio di ascolto, accoglienza e reciprocità.

Parto dal presupposto che ogni persona è nata «OK» ma può avere incontrato degli ostacoli nella vita che hanno compromesso questo suo stato di benessere interiore portando a problematiche psichiche e/o fisiche. Il mio occhio non guarda la persona come una persona malata o con una patologia bensì come una persona che ha bisogno di aiuto a trovare le risorse interne ed esterne a sé per affrontare un momento difficile e ritrovare la propria strada.

Per questo uso spesso la metafora dello sherpa tibetano, un esperto dei luoghi e delle montagne del Tibet che accompagna verso la vetta chi non conosce quei posti e quelle montagne. Come psicologa voglio essere come uno sherpa tibetano che guida e aiuta l’escursionista ad arrivare alla vetta senza, però, sostituirsi a lui. Questo perché lo sherpa tibetano sa che l’escursionista ha le risorse sufficienti e necessarie per salire con le proprie gambe fino alla vetta.

Gli obiettivi cardine del mio approccio

  • Creare una relazione autentica e sincera dove poter trovare uno spazio di ascolto e di accoglienza per parlare di sé e della propria vita

  • Accrescere il proprio livello di autostima e fiducia in se stessi e negli altri

  • Promuovere un buon livello di flessibilità e adattabilità all’ambiente

  • Lavorare sulla capacità di auto-osservazione corporea e psichica per migliorare la propria autoconsapevolezza

  • Lavorare sulle risorse interne ed esterne a sé per attivare un efficace processo di cambiamento

  • Lavorare sull’accettazione dei propri limiti e sulla capacità di porre dei limiti al mondo esterno

  • Migliorare le capacità relazionali con gli altri

  • Aiutare la persona a FARE, AGIRE e VIVERE NEL QUI E ORA DEL MOMENTO PRESENTE!

AREE DI SPECIALIZZAZIONE

CRESCITA PERSONALE

Migliorare te stesso è un obiettivo bellissimo da perseguire perché ti permette di conoscerti meglio, di accettarti per quello che sei e, allo stesso tempo, di migliorare le risorse e capacità che possiedi per rendere la tua vita più piena e soddisfacente sia dal punto di vista personale (con te stesso) sia dal punto di vista interpersonale (con gli altri)

  • Attivare un processo di cambiamento efficace e positivo

  • Accrescere il livello di autostima

  • Aumentare la fiducia in se stessi e negli altri

  • Incrementare il senso di autoefficacia

  • Promuovere un buon livello di flessibilità a adattabilità all’ambiente

  • Sviluppare le capacità di leadership in ambito famigliare o professionale

  • Migliorare le capacità comunicative e relazionali con gli altri

  • Migliorare le capacità di gestione dei processi decisionali e di problem solving

  • Sviluppare l’elasticità mentale e la creatività

  • Migliorare il senso di osservazione, la capacità di ascolto

BENESSERE PSICOFISICO

Saper dare voce e ascolto a manifestazioni fisiche come mal di testa, asma, mal di schiena, insonnia e problemi gastrointestinali è fondamentale per comprendere meglio chi sei e cosa stai provando in un determinato periodo della tua vita. Infatti, molti dei disagi fisici sono psicosomatici ossia nascondono un disagio psicologico che è importante conoscere, comprendere e accettare per curare sia l’anima che il corpo.

  • Dare voce e ascolto alle manifestazioni fisiche che esprimono un disagio psicologico o stati di squilibrio psicofisico

  • Comprendere il significato psichico di una malattia e l’eventuale vantaggio secondario di essere «malati»

  • Individuare e comprendere le resistenze al processo di guarigione

  • Imparare a gestire lo stress usandolo come alleato e non come nemico

  • Incrementare la tolleranza all’ansia

  • Abbandonare uno stile di vita «negativo» (fumo, fame nervosa, ecc.)

  • Sapere controllare i propri impulsi disfunzionali (controllo della fame, dell’aggressività, ecc.)

  • Imparare a controllare e gestire in modo efficace le proprie emozioni

STRESS LAVORO-CORRELATO

Lo stress lavoro-correlato è una piaga sociale che travolge moltissimi lavoratori con rischi sia per la propria salute fisica e mentale sia per le relazioni professionali e famigliari. E’ importante sostenere il lavoratore nel caso in cui i livelli di stress, dovuti alla tipologia del lavoro o a situazioni particolari in azienda, rischiano di superare il limite di sopportazione e portare così ad esaurimento nervoso o ad altre conseguenze serie.

  • Incrementare il senso di autoefficacia

  • Promuovere un buon livello di flessibilità a adattabilità all’ambiente

  • Migliorare le capacità comunicative e relazionali con gli altri

  • Migliorare le capacità di gestione dei processi decisionali e di problem solving in azienda

  • Migliorare il senso di osservazione, la capacità di ascolto

  • Gestire in modo efficace lo stress lavoro-correlato

  • Dare sostegno psicologico in caso di esaurimento nervoso/burn out

  • Dare sostegno psicologico in una fase delicata come il licenziamento e la disoccupazione

  • Dare sostegno psicologico in fase di pensionamento aiutando la persona a trovare le risorse efficaci per affrontare una nuova fase della propria vita

SOSTEGNO PSICOLOGICO

SOSTEGNO PSICOLOGICO IN STUDIO

Oltre al colloquio clinico, mi avvalgo dell’utilizzo di test e altri strumenti diagnostici atti ad inquadrare al meglio la personalità della singola persona e il suo disagio psicologico. Utilizzo anche tecniche ed esercizi pratici da svolgere durante l’incontro o a casa.

Infine mi avvalgo di una rete di diversi professionisti qualificati (ginecologi, chiropratici, naturopati, psichiatri, avvocati, ecc.) per consulenze specialistiche o per impostare un lavoro di equipe.

I SPEAK YOUR LANGUAGE: If English is your primary language, I give you the opportunity to speak English during our meetings so that you are facilitated to express yourself.

HABLO TU IDIOMA: Si tu lengua materna es el castellano, te ofrezco la posibilidad, durante nuestros encuentros, de expresarte en tu propia lengua, de manera que puedas sentirte más cómodo/a.

SOSTEGNO PSICOLOGICO ONLINE (VIA SKYPE VIDEOCHIAMATA)

Il supporto psicologico può avvenire anche attraverso l'utilizzo di una videochiamata su skype.

Questa tipologia, però, può essere fruita solo a particolari condizioni che vengono valutate dalla dottoressa (ad esempio la lontananza geografica). 

CONTATTI

  • Facebook Icona sociale
  • LinkedIn Icona sociale
  • Youtube
  • Instagram
  • Pinterest

© 2020 by Laura Pirotta - P.IVA: 10968320969 All Rights Reserved.