• Laura Pirotta

Impara a dire di NO per ritrovare il tuo benessere psicofisico

Eccoci in un'altra puntata della rubrica "Come combattere lo stress e ritrovare il benessere psicofisico". Nel precedente articolo abbiamo visto come aumentare il tono dell'umore e migliorare le nostre performance con le posture potenzianti (livello SOMA). In questo articolo, invece, ci focalizziamo sul livello PSICHE e capiremo come, per ritrovare il benessere psicofisico, devi saper dire di NO.


Viviamo in un mondo accelerato costellato da una valanga di impegni che ci coprono l’intera giornata. Non è facile riuscire a incastrare tutte le attività e, puntualmente, si aggiungono sempre imprevisti o proposte all’ultimo minuto a cui si fa fatica a dire di no. Vuoi perché a chiederlo è il tono quasi imperativo del capo, vuoi perché a chiederlo sono gli occhi dolci e supplicanti dei figli. Non è facile dire di no come non è facile riuscire a gestire l’agenda in modo tale da farci stare almeno un momento di relax tra una corsa e l’altra.


Purtroppo, non si può allungare la giornata. Sarà sempre di 24 ore. Contando poi che bisogna anche dormire una media di 8 ore, il tempo rimasto è di circa 16 ore. Partendo dal presupposto che il tempo è prezioso, risulta, quindi, importante saperlo gestire nel modo migliore imparando anche a dire di NO.


La parola NO è una delle prime parole che impariamo da bambini perché, sin da subito, ci vengono imposte delle regole attraverso questo imperativo carico di negatività e costrizioni. Questo perché i “no” ci venivano detti da altre persone, ma, cosa succede se i “no” siamo noi a dirli? Sicuramente ci sentiremmo più alleggeriti e, soprattutto, padroni della nostra vita e delle nostre azioni.


Perché bisogna imparare a dire di no? Perché dire di no non vuol dire necessariamente essere egoisti ma vuol dire, piuttosto, avere la consapevolezza che tutto non si può fare e che bisogna rispettare anche se stessi senza stressarsi troppo. Inoltre, dire di no a determinate attività routinarie ti apre nuove strade e ti consente di conoscere e vedere nuove prospettive e nuove realtà.


L’obiettivo principale di questa strategia antistress non è, di certo, quella di fare piazza pulita di tutto e tutti, bensì di riorganizzare la propria agenda in base alle priorità e in base alle preferenze. Bisogna, però, evitare di sentirsi in colpa per tutte le cose a cui si è detto di no, vuoi perché le abbiamo posticipate, perché non ritenute prioritarie, vuoi perché abbiamo deciso che non le faremo proprio.


Non bisogna aver paura di dire NO ma è importante essere onesti e rispettosi nei confronti delle altre persone coinvolte. La verità è sempre la strada migliore.

Sembra così semplice ma, in realtà, imparare a dire di no non è poi così facile, soprattutto quando si è abituati a dire sempre di sì e ad essere accomodanti nei confronti delle altre persone. Imparare questa pratica aiuta a semplificare la propria vita e, soprattutto, a gestire meglio il tempo e a stressarsi meno di conseguenza.

Fai questo semplice esercizio. Rispondi alla domanda: a cosa voglio dire di no?

Scrivi 3 cose a cui vuoi dire di no d’ora in avanti:

-------------------------------------------------------------

-------------------------------------------------------------

-------------------------------------------------------------



Vuoi scoprire altri rimedi per gestire in modo efficace lo stress migliorando così il tuo benessere psicofisico?

Li trovi nel mio libro "Come combattere lo stress" (Flaccovio Editore), disponibile in tutte le librerie fisiche e online.

0 visualizzazioni

CONTATTI

  • Facebook Icona sociale
  • LinkedIn Icona sociale
  • Youtube
  • Instagram
  • Pinterest

© 2020 by Laura Pirotta - P.IVA: 10968320969 All Rights Reserved.