• Laura Pirotta

Tecniche antiansia

L’ansia è spesso percepita come un’emozione negativa, ma non è affatto così! Il suo compito è ben preciso: ci avvisa, ci dà la possibilità di fermarci a comprendere ciò che sta succedendo e, nel caso, di cambiarlo in meglio.


È una condizione psicofisica caratterizzata da sensazioni come costrizione, affanno e angoscia e spesso è accompagnata da sintomi fisiologici come sudorazione e tachicardia.

L’ansia sana è una normale reazione che emerge dall’anticipazione di eventi futuri e delle loro conseguenze. Si entra in uno stato di allarme quando l’ansia diventa una reazione abnorme e sproporzionata rispetto a un pericolo, o quando si manifesta come uno stato di allerta costante a una causa indefinita.


Ecco alcune tecniche per sentirsi subito meglio se si prova ansia:


1. Focalizzati sul respiro: impara ad utilizzare il diaframma

Il respiro non è solo semplice aria che entra e che esce, bensì permette di controllare il nostro organismo e le nostre energie vitali. In questo modo potrai calmare il sistema nervoso e favorire il rilassamento.

Puoi provare un esercizio ispirato allo yoga: respira a narici alternate per alleggerire la mente da un eccessivo carico di pensieri. Tieni i polpastrelli dell’indice e del medio sulla fronte, il pollice a tappare una narice e anulare e mignolo sull’altra. Inizia con una espirazione profonda di sei secondi da una narice mentre chiudi l’altra, trattieni il respiro per tre secondi, poi inspira sempre per sei secondi e sempre con la stessa narice. Alterna poi l’intero ciclo con la narice opposta.


2. Focalizzati sul corpo: il training autogeno

Grazie alla forza dell’autosuggestione questa tecnica permette un profondo rilassamento sia della muscolatura che della sfera psichica.

Inizia sdraiandoti a terra e, mentre fai respiri profondi, ripeti mentalmente questa frase: ”Io sono calmo, perfettamente calmo; mi sento completamente a mio agio”. Concentrati sugli arti partendo dal braccio destro e ripeti mentalmente “Io sono calmo perfettamente calmo; il mio braccio destro è pesante, molto pesante”. Fai la stessa cosa focalizzandoti con gli altri arti: braccio sinistro e gambe.

Con l’allenamento sentirai il corpo come se sprofondasse e la mente si staccasse leggera, facendo cadere tutte le preoccupazioni.

Va praticato per alcuni minuti e ogni giorno per poter vederne i frutti. Sul mio canale youtube trovi una playlist chiamata “Esercizi di rilassamento e visualizzazione” che fa proprio al caso tuo per fare questi esercizi con la mia voce guida!


3. Affidati alla digitopressione per placare un attacco

Secondo la medicina orientale, specifici punti del corpo corrispondono ad alcuni canali energetici: focalizzarsi su di essi può essere un ottimo modo per far passare una crisi d’ansia.

I principali punti su cui focalizzarsi sono:

Nei Guan: esercita una pressione circolare con il pollice alla base del polso

Li 4: questo punto si trova nel giunto carnoso tra pollice e indice, afferralo come una pinza e mantieni la pressione per qualche minuto

Punto dell’ottimismo: con il pollice stimola in senso antiorario quella conchetta che si forma più o meno al centro della mano

Punto contro l’angoscia: subito prima dell’estremità interna della spalla, alla base del collo, trovi un punto la cui pressione riequilibra le energie, attenuando le tensioni e lo stress

Punto dello stress: alla base del cranio, ai lati della colonna vertebrale, si trovano due punti da stimolare con entrambi i pollici

Il terzo occhio: chiudi gli occhi e appoggia i polpastrelli dell’indice di entrambe le mani nel punto esatto in cui iniziano le sopracciglia (nella cultura indiana è chiamato terzo occhio). Applica una leggera pressione per circa 2 minuti, poi spostati lentamente verso le estremità delle sopracciglia e ripeti i movimenti come un massaggio

Punti del relax delle caviglie: si possono premere due punti, la prima zona si trova nell’infossamento della parte interna appena sotto il malleolo, l’altra è invece la parte opposta verso l’altra gamba.


Sul mio canale youtube trovi anche un corso gratuito “Antiansia” che ti fornisce tante altre strategie per gestire al meglio l’ansia.


56 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti