• Laura Pirotta

Herpes simplex: significato psicosomatico

L’herpes simplex è una malattia di origine virale che colpisce le labbra e il volto, manifestandosi con vescicole molto dolorose che si raggruppano nella pelle o nelle mucose. Può coinvolgere anche la zona genitale con prurito, dolore e formazione di vescicole, accompagnate dal coinvolgimento dei linfonodi dell’inguine che risultano gonfi e dolenti. Le cause possono essere: febbre, esposizione eccessiva ai raggi solari e stress di varia natura.


Dal punto di vista psicosomatico, la malattia insorge a seguito di un periodo di forte stress, in cui ci si è dedicati troppo e totalmente a qualcosa (studio, lavoro, relazioni sentimentali) senza momenti di pausa o in periodi in cui si stanno vivendo situazioni di importante cambiamento, come un trasferimento, l’inizio o la rottura di una relazione sentimentale o un cambiamento lavorativo. Si tratta di condizioni accomunate dall’assorbire eccessivamente le energie del soggetto, situazioni in cui ci si butta a capofitto.


Le parti in cui la malattia si manifesta, bocca e organi genitali, sono estremamente coinvolte nelle relazioni con gli altri ed il mondo esterno (baci, linguaggio verbale, alimentazione, rapporti sessuali).


Dal punto di vista simbolico il virus, col prurito e col dolore, rende evidente la natura del problema e la necessità di rallentare, fermarsi e riposare. L’herpes labialis può simboleggiare stress relativo a diverse ambiti, mentre l’herpes genitalis è più legato a problematiche che riguardano la vita di coppia e la sfera sessuale.


L’herpes simplex può anche simboleggiare la rabbia ed il dolore associati all’ elaborazione del lutto, che trovano così manifestazione e sfogo nel corpo.

Le emozioni che si provano quando si perde una persona cara potrebbero essere così forti ed eccessive da trovare una via di sfogo somatica non riuscendosi ad esaurire e a scaricare totalmente nel pianto e nella disperazione verbale e cosciente.


I soggetti più a rischio di sviluppare la malattia sono solitamente coloro che si lasciano travolgere da alcuni eventi della vita, ai quali dedicano totalmente le proprie energie fisiche e mentali. Questo eccessivo coinvolgimento energetico ed emotivo permette a tali soggetti di sentirsi “vivi” e proprio per questo non riescono a limitare il proprio impegno e lo spreco energetico.


Può essere utile chiedersi:

· “Mi lascio travolgere troppo da ciò che accade nella mia vita?”

· “Quando qualcosa mi appassiona finisco per dedicargli totalmente tutte le mie energie?”

· “Come gestisco situazioni di importante cambiamento?”

· “Quando mi sento stressato riesco a fermarmi e riposarmi?”


Per evitare di sviluppare l’herpes simplex è utile trovare dei momenti in cui si stacca la spina, anche se la situazione che ci coinvolge è una situazione piacevole e appassionante. È fondamentale imparare a rallentare e a dosare le proprie energie, tenendo sotto controllo il proprio livello di stress.


In caso di lutto recente è importante valutare e chiedersi come ci si sente, se il proprio dolore e la propria rabbia sono manifestati e opportunamente sfogati o se si tende a vivere il lutto nascondendo la propria tristezza e ciò che si prova.


Nel caso dell’herpes genitalis bisogna considerare la presenza di conflitti e aspetti problematici relativi alla coppia e alla sessualità.


L’Herpes simplex è uno dei tanti modi in che il nostro corpo usa per comunicarci qualcosa, è dunque importante, quando si manifestano i sintomi, prendersi un momento per riflettere sul periodo che stiamo vivendo e su come gestiamo le nostre energie.


Per prenotare una seduta con la Dott.ssa Pirotta o con un altro professionista della sua equipe compila il form nella sezione "contatti".

40 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti